Il presidente del Consiglio Mario Draghi si dimette

Il crollo del governo di unità nazionale potrebbe costringere il Paese a tenere elezioni anticipate, promettendo un nuovo periodo di incertezza non solo per l’Italia ma per l’Europa in un momento critico.

Giovedì scorso, Draghi ha informato la camera bassa del parlamento che avrebbe incontrato il presidente Sergio Mattarella. Ci si aspettava che il Capo dello Stato potesse ancora chiedere a Draghi di continuare a guidare il governo temporaneamente fino alle elezioni anticipate.

Il governo di Draghi era sull’orlo del collasso mercoledì quando i membri della sua disordinata coalizione di destra, sinistra e populisti hanno respinto l’appello del primo ministro a unirsi in modo che il parlamento potesse completare il suo mandato e garantire l’attuazione di un programma di ripresa finanziato dall’Unione europea. dopo la pandemia di coronavirus.

Ma il centrodestra Forza Italia, la Lega di destra e il populista Movimento Cinque Stelle (M5S) hanno boicottato la fiducia del Senato, facendo capire chiaramente che stanno voltando le spalle al governo del 17enne Draghi. .

Giovedì i giornali italiani sono stati unanimi nella loro indignazione per il risultato, tra l’aumento dell’inflazione e l’aumento dei prezzi dell’energia, l’aggressione della Russia contro l’Ucraina e le riforme in corso necessarie per garantire i restanti $ 200 miliardi di salvataggio del paese. EUR dal Fondo europeo per la ripresa dalla pandemia.

“Vergogna”, recita il titolo in prima pagina de La Stampa.

“Italia tradita”, scrive La Repubblica.

“Addio al governo del signor Draghi”, scrive il Corriere della Sera.

La scorsa settimana, Mattarella ha respinto la prima richiesta di dimissioni di Draghi, che aveva fatto dopo che il M5S aveva boicottato un voto di fiducia su un disegno di legge volto ad aiutare l’Italia a far fronte all’aumento dell’inflazione e all’aumento dei prezzi dell’energia.

Il presidente ha chiesto al sig. Draghi di tornare in parlamento e di informare i legislatori sulla situazione. Questo è esattamente ciò che ha fatto il primo ministro mercoledì, invitando i leader del partito a prestare attenzione alle richieste degli italiani comuni di riunirsi.

Sebbene i prossimi passi non siano chiari, è molto probabile che Mattarella possa sciogliere il parlamento, aprendo la strada a elezioni anticipate già a fine settembre o inizio ottobre. Il mandato quinquennale dell’attuale parlamento doveva scadere nel 2023.

Alfieri Mazzi

"Futuro idolo degli adolescenti. Specialista della cultura pop. Fanatico dell'alcol. Introverso freelance. Evangelista del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *